Bagliori di notte profonda e di palpebre

Solo orizzonte

In un tenue fracasso

Di incubi.

Stendo ragioni

Su quello che è stato

Le sinapsi si accendono

Su ciò che sarà.

Sono bagliori

Di notte profonda

E di palpebre.

Quando anche il cielo,

Da solo,

Ha squarciato le nuvole.

Immobile.

A lottare a denti stretti l’inutile.

Per ritrovare la mia carne

Sbriciolarsi tra la polvere.

Siamo satelliti in orbita,

Lontani dal centro,

Che cercano la propria verità.

Guardi in chiaro

I pensieri a scorrere

Come diapositive.

Sono oceani

divisi

Da un lembo di cenere.

Sotto noi

Resta solo l’asfalto.

Come l’ignoranza

Dove non si fa cultura.

Come sveglio

Da un lungo torpore

Trovo il domani che è già qua

E la realtà

Come frutto

Della mia

immaginazione.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Sito web creato con WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: